CREDERE IN TUTTI I SENSI(2-2021)

Numero 2 – 2021

Tema: CREDERE IN TUTTI I SENSI

Scarica PDF

Se non lo provi non ci credi

«Non abbiamo che cinque pani e due pesci!». Sbigottiti, forse spaventati, così si saranno sentiti i discepoli. Come si fa a sfamare una moltitudine quando non si ha nulla? «Tutti mangiarono a sazietà» e avanzò perfino del cibo… spiazzante, il Vangelo! Una volta che i discepoli superano l’idea di dover risolvere l’irrisolvibile con i propri mezzi, tutto si compie in semplicità.

Quante volte, anche noi, non ci siamo sentiti all’altezza della chiamata? Quante volte abbiamo pensato che per parlare di Dio ai ragazzi l’unico modo fosse preparare un libretto per la catechesi corposo quanto la Bibbia?

Eppure, Dio ci chiede solo di offrire quel che abbiamo e quel che siamo, con i nostri slanci e le nostre debolezze, senza farci prendere dall’ansia da prestazione. Certamente, in una dimensione di vissuto, sperimentato, goduto. Ma questo è facile da capire: per dire quanto è dissetante l’acqua in route, basta bere e l’espressione del volto cambia da sé.

Come si testimonia allora l’amore di Dio? Occorre averne fatto esperienza, con tutti i sensi e in tutti i sensi. È una grazia, è vero. Ma se almeno una volta nella vita Dio l’abbiamo sentito o intravisto da lontano, è lì che dobbiamo tornare. Per il resto, conoscere il Catechismo a memoria non è l’essenza del credere, idem ottemperare a prescrizioni e precetti solo per sentirsi “a posto”. Gesù per primo ha sovvertito l’ordinamento per dare spazio all’unica legge, quella dell’amore.

In queste pagine non abbiamo la pretesa di dire tutto. Solo, ci piacerebbe sparigliare un po’ le carte per richiamare tutti noi a ciò che conta. Svestiamo i panni del “catechista” che dà lezione, per indossare quelli dei discepoli e dei testimoni. CREDERE IN TUTTI I SENSI è un numero speciale (non si legge e basta, date un occhio a Istruzioni per l’uso, alla pagina successiva!), perché speciale è il dono di un Padre, che è anche Madre, che ci ama. Se lo scautismo AGESCI ha un’identità e uno slancio così forte, è perché ha Cristo come riferimento. Non dobbiamo fare tutto noi, è Dio che moltiplica! Come fratelli maggiori abbiamo poi sempre anche un’altra grande occasione. «Se non diventerete come i bambini»… Quanto possiamo imparare dai piccoli!

Buona Strada

Laura Bellomi @laurabellomi

 

«Prometto sul mio onore». Parole che uniscono ogni guida e scout del mondo. Se siamo fratelli e sorelle nello scautismo, è perché un giorno pieni di entusiasmo ed emozione le abbiamo pronunciate. Abbiamo dato la nostra parola a qualcuno che credeva nella nostra volontà di rispettarla. Credere in Dio per noi cristiani è la stessa cosa. Qui però è Dio che promette e siamo noi a fidarci che rispetterà la parola data: «Io sarò dalla vostra parte fino alla fine del mondo». Buona lettura.

Padre Roberto Del Riccio

Assistente ecclesiastico generale

Articoli per questo numeroTutti gli articoli »

Agosto 2008. Una terrazza in un appartamento confiscato nei Quartieri spagnoli, Napoli. Una lanterna accesa a illuminare la sera. Il clan seduto pronto per la preghiera. C’è silenzio. Ma un silenzio che sa di imbarazzo, non di raccoglimento. Un silenzio che spegne l’entusiasmo e la leggerezza dei vent’anni. Un silenzio necessario “perché dobbiamo ...
In un breve video pubblicato da Vatican News ho visto don Roberto Malgesini intento a medicare il piede di un senzatetto, di fronte alla chiesa di San Rocco, a Como, la sua parrocchia. Era in ginocchio sull’asfalto, sorridente e meticoloso: un’immagine semplice, evangelica e tattile dell’amore incondizionato che don Roberto sapeva donare al prossimo...
Vedi tutti +
Le critiche alla Chiesa come istituzione non mancano mai, con i ragazzi e fra noi capi. «Il don è un grande, ma…», «Papa Francesco non si tocca, ma…». Ossia: «Con questa comunità non ho di che spartire». E se questa comunità non è affidabile, allora meglio allontanarla dalla propria vita. Ma dire che la comunità sta innanzitutto in Vaticano ...
@angelorgiordano Come ti accorgi di avere accanto un Testimone? Sì, una di quelle persone che siamo abituati a vedere sui media mainstream, sulla stampa associativa, una di quelle persone su cui ci fai la catechesi, una di quelle persone che racconti ai ragazzi perché loro (mica tu) prendano esempio. È facile: non te ne accorgi. Testimoni con la T ...
Quante volte Dio parla nella tua quotidianità? Quante volte hai sentito la Sua voce? Quante volte il nome che lui ha chiamato era proprio il tuo? [Foto di Federica Marseglia]
Tantissime volte mi è capitato di sentire le seguenti affermazioni: «Scoglio fede», «problema fede», «la fede è il mio punto debole». Allora: la fede. Quanto incredibilmente ci complichiamo la vita. Ne inventiamo di tutti i tipi: leggiamo il Piccolo Principe e ci facciamo fior fior di catechesi. Cerchiamo poesie dal lontano Oriente o testi ultramo...
Nostalgia di una brezza leggera Chi canta prega due volte», diceva sant’Agostino. Chi canta, quindi, ha il doppio di possibilità di incontrare Dio. A noi scout, che cantiamo spesso e che addirittura scriviamo le canzoni a tema per i campi o le uscite, dovrebbero tremare le gambe... L’hai sentito quel brivido, al campo di bivacco, cantando insieme e ...
Dio nutre davvero la nostra vita? A monte di un cammino di fede c’è sempre un’esperienza di sazietà e di abbondanza». Chiediamo a don Manuel Belli di aiutarci a sentire il gusto dell’abbondanza nell’esperienza di fede. Oggigiorno sembra che nel piatto della vita, Dio sia relegato a un contorno dietetico. Come Dio nutre invece la nostra esisten...
Chi è davvero Gesù di Nazareth?   Noi, come uomini del nostro tempo, credenti e scout, guardiamo a Gesù con lo sguardo deformato dal kantismo e dal pragmatismo. Per Kant il cristianesimo è essenzialmente una dottrina morale e Gesù un esempio e un maestro di vita. Anche fra i cristiani ferventi si è diffusa l’idea che l’essenza del ...
Dio cambia la vita e le dà un sapore nuovo Mi serve o no? Spesso a guidarci è il criterio utilitaristico, anche nella fede. Se in altre epoche il nodo è stato il dimostrare l’esistenza di Dio, oggi quel che conta è capire se credere cambi la vita. Viceversa, non vale la pena.. «Appena scesi a terra, videro un fuoco di brace con del pesce sopra, e ...

Gli altri numeriTutti i numeri »

Numero 3 - 2021 Tema: UN CORPO DA NOBEL Scarica PDF La coccinella o il lupetto tanto felici da avere gli occhi che luccicano, la scolta o il rover a ...
Numero 1 - 2021 Tema: SOGNIAMO ANCORA Scarica PDF   Senza sogno che vita sarebbe? Qual è il tuo Sogno? Scoprire nuovi pianeti, salvare i ...
Numero 4 - 2019/20 Tema: CREATIVI Scarica PDF   A ogni vigilia di route nel mio Gruppo c’era chi proponeva “il mulo di Clan”. Avete ...
Vedi tutte +
Numero 3 - 2019/20 Tema: LAUDATO QUI Scarica PDF Non per paura ma per vocazione Siamo andati avanti a tutta velocità, sentendoci forti e capaci in ...
Numero 2 - 2019/20 Tema: ACCOLTI Scarica PDF Chiusi in Casa col Cuore Aperto Una donna incinta, un bambino, un anziano, due guide e uno scout. Donne e ...
Numero 1 - 2019/20 Tema: FEDELTÀ Scarica PDF   ossequio formale o impegno quotidiano?  << Fedeltà non deve mai essere ossequio ...
Numero 4 - 2018/19 Tema: ImPatto - Humans Scarica PDF
Numero 3 - 2018/19 Tema: ImPatto - Con la propria testa Scarica PDF
Numero 2 - 2018/19 Tema: ImPatto - La vocazione Scarica PDF
Numero 1 - 2018/19 Tema: ImPatto - Persone significative e felici Scarica PDF