string(17) "Vincenzo Pipitone"
10 risultati

LA SINFONIA DELLE STRUTTURE

Dalla Comunità capi al nazionale, armonia e stonature Qual è la migliore sinfonia della storia? Secondo molti esperti il primo posto va riconosciuto a L’eroica di Beethoven con una struttura musicale estremamente complessa, fuori dal comune. Sinfonia viene dal greco symphonía, derivato da sýmphonos, syn- “con, insieme” e da phoné “suono”. Quindi la migliore sinfonia della storia, quella che più di tutte ha il migliore “suono d’insieme” è caratterizzata da una struttura ...

Libera e sovrana

“L’emblema più alto dell’umanità sarebbe stato un domatore da circo con la frusta, e non un profeta che ha sacrificato se stesso”.  Il Dottor Zivago, Boris Pasternak.   Si dice che gli antichi ateniesi inventarono la democrazia, quel sistema in cui tutti (in realtà, non proprio tutti) partecipavano alle decisioni. Con il termine democrazia, nell’età moderna, si intende un sistema di rappresentanza indiretta, rappresentativa. Noi tutti cittadini elettori – in Italia ...

Dall’io al noi

Perché e come educare oggi. Ne parliamo con il “maestro” Marco Rossi Doria «Siamo in una fase difficile per milioni di cittadini, e in particolare per tantissimi bambini e bambine, ragazzi e ragazze che, anche a causa della pandemia, scivolano nella povertà economica, e ancor più nella povertà educativa». Abbiamo incontrato Marco Rossi Doria, maestro elementare dal 1975 in quartieri difficili di Roma e Napoli (ha insegnato anche all’estero, Stati Uniti, Kenya, Francia). Primo ...

Se la Conversione arriva in treno

Sveglia prima dell’alba, presto anzi prestissimo; musi lunghi e occhi gonfi: si parte. In pullman, dalla Sicilia a Lourdes, 2.580 km, 36 ore di viaggio. Dicevamo: «Si va per andare a dare una mano a chi è più sfortunato di noi». I miracoli? Qualcuno ci crede, altri sono curiosi e perplessi, qualcuno li esclude, scetticismo. Arrivo al Villaggio dei Giovani, tanti giovani, i capi clan ci rincorrono: «Sistemiamoci, fra poco si va alla grotta, iniziano i turni di servizio». Dalla collina ...

Le trappole del web

I dati del Viminale ci dicono che gli intensi e forzati contatti corporei durante il lockdown, sono stati la causa principale di un aumento dei reati legati alle violenze domestiche. D’altro canto da anni assistiamo, talvolta impassibili perché impreparati e inesperti, a nuovi e complessi fenomeni sociali che colpiscono in modo indiscriminato adulti, bambini, ragazzi e che prima dell’epoca della digitalizzazione non esistevano o esistevano in forme diverse, utilizzando altri canali. ...

Il sogno? Non è di Dio ma con Dio

«Una vita impegnata e sensata, con una moglie e tanti bambini: questo era il mio Sogno da ragazzo. Ho lavorato per tanti anni, vivevo da solo, avevo una ragazza, di tutto ciò poi è rimasto il desiderio grande di impegno e di senso: dopo un cammino di maturazione nella relazione con il Signore, il modo con cui realizzare quel sogno è cambiato e ho scelto la consacrazione religiosa». E proprio di sogno parliamo con padre Francesco Cavallini, gesuita, «un cercatore della vita, della qualità ...

Così fragili, così preziosi

La pandemia ha portato con sé dolore e lutto e diversi, anche fra noi, ne hanno fatto esperienza diretta. Per i più fortunati il Covid-19 ha significato stare chiusi in casa con tanto tempo a disposizione per riflettere, leggere, abbuffarsi di lunghe serie TV (binge watching), immagino con altalenanti tensioni emotive. Abbiamo messo in crisi la nostra dimensione corporea vivendo le relazioni quasi esclusivamente nella rete, il nostro ordine naturale delle cose è stato stravolto. Abbiamo ...

Ci ho messo la faccia e il fazzolettone

«Per educare al rispetto dell’ambiente, della legalità e della giustizia, dovevo metterci la faccia e il mio fazzolettone».  Simone Giacalone, 57 anni, già Incaricato regionale al settore Giustizia pace non violenza e Responsabile di Zona e oggi capo clan, è un idealista, uno scrittore, un uomo appassionato, coraggioso, che ha cuore.  Durante un’uscita nei boschi vicino casa, fu travolto da un profondo senso di turbamento; sconvolto da una visione che cambierà parte della sua ...

AGESCI e accoglienza

Anni ‘70-’80 Fino agli anni ‘60 la formazione degli alunni con disabilità veniva affidata per lo più a enti privati, spesso religiosi, e solo dagli anni ’70 si registrano interventi legislativi per all’inserimento di tutti gli alunni nelle scuole pubbliche. Nel 1975 il Consiglio generale dà mandato perché si avvii una riflessione sul tema dell’accoglienza dei bambini e ragazzi con disabilità; dal convegno Per una educazione non emarginante (Bracciano, 2-3 ottobre 1976) parte ...

Sindaco per un Patto

di Vincenzo Pipitone   Dal Comitato di Zona dei Fenici al municipio di Mazara del Vallo: Salvatore Quinci e la scelta di impegnarsi in politica “Fedeltà è saper dire eccomi. È una fedeltà all’Agesci per tutta la vita? No, assolutamente. È fedeltà a essere uomini e donne che dicono “Sì, eccomi”, a essere per gli altri per tutta la vita”. Mentre intervisto Salvatore Quinci mi vengono in mente le parole di Giovannella Baggio al Convegno Zone. Siamo in Sicilia e ...