448 risultati

IN ARMONIA CON L’ALTRO

La dimensione politica del servizio Vivere il servizio in branca R/S significa ricercare gli infiniti modi per rendere l’esercizio del dono uno stile naturale, capace di entrare in armonia con l’altro. Un orecchio da allenare Come per la musica, anche per il servizio ci vuole orecchio. Si tratta della capacità di mettersi o meglio e ancor più di rimanere in ascolto di quanto ci circonda e degli altri: è una capacità che necessita di allenamento. E le occasioni sono molte: l’esp...

CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Il servizio nella vita di reparto, naturale come fischiettare sotto la doccia Dinanzi a voi m'impegno sul mio onor e voglio esserne degno per te o Signor… c’è chi l’ha letta canticchiando e chi mente! Alcune note fanno parte del nostro Dna, non possiamo prescindere dal cantarle ogni volta che ne abbiamo occasione, come il canto della Promessa, appena intonato riporta alla mente tante emozioni; si ripete ogni anno, più volte l’anno e, per noi capi, assume una valenza diversa ogni ...

LUPETTI E COCCINELLE DEL GREMBIULE

Per un servizio che non sia un fare quanto uno stile «Bene - disse la Signora dei suoni, - ti porterò nella grotta dove nasce la lingua della tua valle. Se riuscirai a disegnare il suono anche solo di una parola, quel suono ti obbedirà e tutti gli altri gli andranno dietro […] “Grazie” le aveva detto la Signora dei Suoni […] Ed Anna si mise a disegnare una genziana. Aveva appena finito, quando sentì una corrente d’aria venire dal fondo della grotta, modulando dolcemente la ...

BATTERE E LEVARE

Come Maria, al ritmo dell’amore Pensa una giovane che viveva in un minuscolo paese alla periferia di una delle province più sparute dell’Impero romano; una ragazza che avrà immaginato il suo futuro, un po’ forzato dagli usi e costumi dell’epoca, un po' fantasticato nel solco delle storie delle grandi donne del popolo d’Israele. Pensa a una giovane donna che, consapevole di come l’unico Dio del suo popolo era stato capace di irrompere nella vita di Anna, Sara, Rachele, Ester, ...

#CG2022

Dai documenti sulla partecipazione al lavoro sull’identità di genere, alla Route nazionale delle Comunità capi. Tutte le novità dal parlamento AGESCI Il Consiglio Generale 2022 Partecipazione: insieme per cambiare il mondo e costruire la pace, che ha visto radunarsi a Sacrofano (Roma) dal 2 al 5 giugno oltre 300 capi, è stato segnato da scelte importanti ed emozioni forti, a partire dalla telefonata della segreteria particolare del Presidente della Repubblica - riferita da Capo Guida e ...

LA SINFONIA DELLE STRUTTURE

Dalla Comunità capi al nazionale, armonia e stonature Qual è la migliore sinfonia della storia? Secondo molti esperti il primo posto va riconosciuto a L’eroica di Beethoven con una struttura musicale estremamente complessa, fuori dal comune. Sinfonia viene dal greco symphonía, derivato da sýmphonos, syn- “con, insieme” e da phoné “suono”. Quindi la migliore sinfonia della storia, quella che più di tutte ha il migliore “suono d’insieme” è caratterizzata da una struttura ...

I MUSICANTI DI BREMA

Armonizzarsi nell’unicità dei propri strumenti Quando si profila all’orizzonte la n+1 riunione di Comunità Capi, la playlist del mio cervello - generalmente settata sulle colonne sonore cinematografiche di quel genio smisurato di Ennio Morricone - non sa se accompagnarmi con il suono del carillon del duello finale nel western “Per qualche dollaro in più”, con il pacificante oboe di padre Gabriel in “Mission” o con il nevrotico motivo del film “Indagine su un cittadino al di ...

LA SOLITA SOLFA?

Confronto e sintesi, accordarsi in Co.ca. Vi è mai capitato di avvertire che il confronto tra Capi, in Zona o in Regione, persino in Comunità capi numerose, abbia il sapore di uno stanco rituale invece che essere il momento per imparare qualcosa di nuovo? A volte sono le abitudini, il "si è sempre fatto così" a guidare la nostra canoa. Come quando si insiste nel ricercare quel che accomuna invece che osservare le differenze. Quando si mira alle "sintesi".  Avviene quando il "confronto ...

GUIDA DA TE LA TUA AMBULANZA

Per cambiare il mondo, non per mandare avanti l’Associazione Caro capo, cara capo, spero che l’anno prossimo non leggerai più Proposta Educativa. Spero non sarai più in Comunità capi. Spero non dovrai più fare meravigliose vacanze di Branco e di Cerchio. Davvero, lo spero tanto. Perché spero che tu, caro capo e cara capo, con le tue scelte che hai fatto, uscirai dall’AGESCI ma continuerai la tua promessa di servizio e la promessa di vedere il volto di Cristo nell’altrə per ...

QUEL RUMORE DI SOTTOFONDO

Ascoltarsi, prima che i “troppi” impegni stonino Ci mancava solo il corso di pronto soccorso. «C’è anche la parte di disostruzione pediatrica». Butta lì la capo gruppo. E un capo L/C che pregusta le VDBC da 2 anni non può, semplicemente, ignorare la moral suasion della faccenda… «Ma all’incontro formativo sul tema di orientamento sessuale, identità di genere e Chiesa ci vieni?», insinua quel quadro regionale così in gamba… «Ciao Babbo Scoiattolo». Mi scrive ...