L’ ARC.d.A. di Noè si è fermata su Zoom!

gruppi scout della Zona di Mantova sono soliti fare, verso aprile-maggio dei grandi eventi per condividere e vivere momenti di divertimento, crescita e scambio tra loro. Quest’anno causa Coronavirus non è stato possibile ma i Branchi di Mantova non hanno perso tempo e hanno comunque cercato, grazie alla collaborazione tra capi di mettere in campo qualcosa. “Quando la strada non c’è, inventala!”.
Dopo varie videochiamate è nata l’idea di creare una festa per tutti i lupetti del CdA, che stanno vivendo in quest’anno l’ultimo anno di branco. È nata così “ARCdA di Noè” una chiamata Zoom di CdA: 195 lupetti, 50 capi, insieme in rete. D’ispirazione a questo tema è stata “La sinfonia dell’Ararat”, una canzone che racconta il ritorno di Noè e degli animali che erano con lui nell’arca alla vita sulla terraferma dopo la grande alluvione. Anche noi abbiamo vissuto un periodo di isolamento in quarantena, come nell’arca Noè e gli animali, e forse lo stiamo vivendo ancora ma siamo chiamati piano piano a tornare alla normalità… una normalità che sicuramente non sarà più quella di prima. Prendendo spunto dalla canzone, i capi si sono messi in gioco e hanno creato un video, immedesimandosi negli animali e nelle loro strane situazioni. In questo modo hanno invitato i lupetti sabato 23 maggio a questa particolare attività. Dopo un momento di catechesi i lupi sono stati divisi in diverse stanze: alcuni hanno ricreato la canzone descrivendo come gli animali siano riusciti a tornare sulla terraferma, altri invece hanno disegnato ciò che i loro fratellini e sorelline avevano scritto degli animali nella canzone. Sono stati anche fatti laboratori manuali di origami e nodi, attività di gioco e di confronto sui talenti e i sui desideri dei lupetti permettendogli di mettersi alla prova e di raccontare qualcosa di loro.
I lupetti erano un po’ spaesati, stranamente calmi e silenziosi, come anche noi capi del resto, non abituati a fare scautismo via Zoom… dopo i primi minuti, grazie alla prontezza di qualche lupetto nel rompere il ghiaccio, siamo entrati in un clima più familiare, in cui abbiamo potuto condividere e rivivere nei limiti del mezzo, le dinamiche delle relazioni: i volti, i nomi, gli sguardi, le voci… il chiamarsi, il riconoscersi. È stato molto bello, ci ha fatto sentire di nuovo vicini, partecipi insieme, ci ha riportato ai valori delle nostre camicie azzurre e dei nostri “pelo” che da un po’ erano nell’armadio. È vero, lo scautismo è sempre stato per i lupetti un gioco di esperienze, di racconti, di scoperta di se stessi nella vita del branco e nelle storie di Mowgli. La partecipazione, il confronto, la comunità sono parte fondamentale dello scoutismo eppure è stato bello vedere come questo si sia adattato a uno strumento così tecnologico e non scout come Zoom. Speriamo il prima possibile, come dice il ritornello della nostra canzone, che gli animali tornino alla normalità “e noi con il nostro branco ritroveremo la felicità”. Trovate i video dell’evento su YouTube.

Giorgia e Elisa, Zona Mantova

Gli articoli della sezione “La parola ai Capi” sono opinioni personali dei singoli autori. Non rappresentano la voce di Pe né di AGESCI.

Nessun commento a "L' ARC.d.A. di Noè si è fermata su Zoom!"

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.