Home page

Bello!

Le cose belle 

di Francesco Castellone

Me lo ricordo come fosse ieri. L’ospitalità trovata per caso in una sala parrocchiale, la piccola piazza di Cetara in festa per l’arrivo dell’estate, il profumo delle alici fritte, la luce del tramonto che taglia la banchina del molo, i pescatori che mettono a posto le reti. L’esperienza dell’hike al mio CFA è ben impressa nei miei ricordi, nel mio bagaglio emotivo, nell’armadietto delle “cose belle”. A onor del vero, il ripiano è davvero affollato, ne afferro qualcuna al volo: c’è Marta, mia figlia, che insegna a Pietro, l’ultimo arrivato, come si sfoglia un libro e come si fa finta di leggere inventando parole a caso; c’è l’emozione di aver imparato assieme al mio clan il metodo Malossi, la lingua dei segni per i sordociechi, e aver così letto il giornale, le novelle di Pirandello e molto altro insieme a Sandro; ci sono gli gnocchi fatti a mano da mia madre; c’è l’orgoglio di quando con la mia squadriglia abbiamo progettato di costruire una sopraelevata al campo estivo, riuscendoci, per la prima volta nel nostro gruppo.

Potrei andare avanti ancora per diverse ore, così come ognuno di voi. E sono sicuro che se anche voi, vi mettete a cercare la bellezza nei vostri ricordi, vi ritroverete spesso a pensarvi con un fazzolettone al collo. Vero?

Mentre pensavamo alla costruzione di questo numero, ci siamo chiesti più volte su cosa concentrare l’attenzione. La risposta la vedete nelle prossime pagine: seppur da prospettive diverse, l’assunto di partenza (e di arrivo) è la consapevolezza profonda che lo scautismo è e deve essere strumento per scoprire la bellezza, aiutando a sviluppare – con l’esperienza diretta – le capacità utili per riconoscerla, magari anche attraverso il dono di sé. Specialmente quando sembra tutto brutto, perduto, buio.

Quanti tra voi fanno servizio in branca R/S avranno poi notato che anche l’ultimo numero di Camminiamo Insieme è dedicato alla bellezza: all’inizio, ci è sembrato un caso ma, confrontandoci con la loro redazione, abbiamo capito che forse avevamo intercettato la stessa esigenza, l’urgenza di ricordarci quel che di bello c’è intorno e dentro di noi.

Troverete poi un resoconto del Consiglio generale 2017: in attesa degli Atti ufficiali di questo prima edizione post riforma Leonardo, con la partecipazione di un consigliere per ogni Zona d’Italia, abbiamo cercato di raccontare le parti salienti, come ad esempio l’elezione della nuova Presidente del Comitato centrale: auguri e in bocca al lupo a Barbara per le sfide che la attendono e un sentito “grazie” a Marilina per questi 6 anni di intenso servizio!

Tornando al tema principale di questo numero, molti hanno raccolto il nostro appello sui social e ci hanno raccontato, soprattutto con immagini, cos’è per loro la bellezza. Come Davide, ad esempio, che con il suo scatto si è guadagnato la copertina, complimenti!

Non proseguo oltre, lascio spazio alle vostre cose belle: in queste pagine trovate solo una selezione mentre l’album completo è sulla nostra pagina Facebook.

Buona lettura!

@frabigcastle

Leggi l’ultimo numero

Gli articoli dalla RivistaTutti gli articoli »

Ad un certo punto la bellezza ti attraversa, come una folgore, perché sei sulla sua strada, anche se ti credevi al buio.
Gesù stesso ha voluto vivere nella precarietà per mostrare che la vera sicurezza si trova in Dio. Verso i 30 anni, ad un certo punto ha volontariamente lasciato il suo paese, la sua casa, la sua famiglia, il lavoro, per cominciare la vita precaria del profeta itinerante. Vuole essere precario.
Il ritorno da un campo di formazione è un momento delicato, che non può essere considerato risolto in una verifica di dieci minuti alla prima riunione utile...
Benvenuti nella giungla della precarietà... che margini abbiamo, come capi, per educare i ragazzi in senso alternativo a modelli di comportamento come il mito del successo ad ogni costo?

Proposta Educativa

Proposta Educativa è la rivista per educatori scout AGESCI.

Esce quattro volte l’anno e tratta i temi che interessano i soci adulti dell’associazione, uomini e donne impegnati per la costruzione di un mondo migliore soprattutto attraverso l’educazione delle nuove generazioni.

Qui trovate gran parte degli articoli più significativi pubblicati. Per la lettura completa scaricate i PDF dei numeri della rivista.

Gli ultimi numeri di Proposta EducativaTutti i numeri »